20 febbraio 2021

Manovra 2021: bonus smartphone per famiglie con ISEE sotto 20mila euro, come richiederlo

Ad oggi è difficile immaginare che ci sia qualcuno sprovvisto di Smartphone, la maggior parte di voi starà leggendo quest’articolo dal proprio telefonino, magari appoggiato sulla propria rete Wii Fii. Eppure non tutti possono beneficiare di tale implemento, sebbene siamo nel 2021 per molti la tecnologia Smart è ostica anche e soprattutto per questioni economiche; questo divario digitale è venuto fuori con tutta la sua prepotenza durante la pandemia quando parole come Lavoro Agile e Didattica a distanza sono entrate nella nostra vita quotidiana, assieme a storie di bambini cui il diritto allo studio è stato negato dalle difficoltà.

Il Bonus Smartphone 2021 viene in aiuto delle fasce più disagiate mettendo a disposizione uno smartphone o un dispositivo elettronico dotato di connettività per un anno o un bonus di equivalente valore da utilizzare per le medesime finalità.

Quali sono i requisiti per accedere al bonus?

Avere le credenziali SPID, ISEE 2021 inferiore ai 20.000 euro, almeno uno dei componenti del nucleo familiare iscritti a scuola o università e non titolari di un contratto di connessione internet fissa o mobile

Ci sono più figli iscritti a scuola/università posso richiedere più Kit?

No, purtroppo il bonus è previsto per un singolo Kit per ogni famiglia avente diritto

Cosa è previsto nel Kit digitalizzazione?

Nel Kit è previsto uno smartphone/tablet dotato di connessione internet e con attivi gli abbonamento on line a due giornali e l’app Io.

I fondi sono disponibili per tutti?

No, lo stanziamento è di venti milioni di euro, con le domande che andranno ad esaurirsi in ordine temporale in base alla data di presentazione

Come si attiva il bonus?

La procedura non è stata ancora comunicata, presumibilmente funzionerà allo stesso modo del bonus PC ( inserire il link all’articolo), consigliamo quindi, anche in virtù del numero limitato di risorse, di premunirsi dei prerequisiti richiesti e presentare la documentazione al momento della comunicazione d’avvio del procedimento.

(Giuseppe Giuliano - Rcs Salute)

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati