21 gennaio 2021

Salta la dematerializzata, caos per le prescrizioni. FIMMG Napoli: "Un danno per l'assistenza e un rischio enorme a causa del Covid".

"Ormai da alcuni giorni il sistema informatico della tessera sanitaria SOGEI ha smesso di interfacciassi con i software gestionali degli studi dei medici di medicina generale. In breve tempo e nel pieno della pandemia ci siamo ritrovati nel medioevo delle prescrizioni, se questo problema non sarà risolto celermente i danni per la salute dei nostri assistiti saranno diversi e potenzialmente molto gravi".

Luigi Sparano (FIMMG Napoli) non usa mezzi termini per chiedere un intervento immediato delle Istituzioni affinché si ponga presto rimedio alla falla comunicativa che sta paralizzando il sistema delle ricette dematerializzate in Campania. "Quello che potrebbe sembrare solo un dettaglio burocratico - avverte Corrado Calamaro (FIMMG Napoli) è in realtà un rischio concreto e un danno assistenziale per i cittadini. Allo stato attuale, infatti, non siamo in condizione di erogare prescrizioni in forma dematerializzata. Sarebbe già un danno enorme in condizioni normali, figurarsi in questo frangente con tutti i rischi legati al Covid".  Anche volendo sopperire con le classiche "ricette rosse", i medici di famiglia hanno le mani legate. Non ci sono infatti scorte sufficienti di ricettari che possano consentire di bypassare il problema.

(FIMMG Napoli) 

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati