26 ottobre 2020

Sassari. Operatori del 118 stremati in attesa dell’ambulanza, Sis 118: “viviamo il film di marzo”  

La trincea è di nuovo un posto che spaventa e non metaforicamente parlando. Mentre il paese è impegnato in rivolte contro il nuovo Dpcm gli ospedali sono in affanno. Da Nord a Sud c’è un solo grido: “Stiamo finendo i posti letto”. Un grido testimoniato anche dalle immagini che arrivano dalla pagina Facebook della Sis 118, del presidente Mario Balzanelli. Nella foto che sta facendo il giro del web si vedono gli operatori del 118 a Sassari "stremati, bardati con tute protettive, costretti a code estenuanti davanti agli ospedali (in alcuni casi anche di 12 ore) in attesa che i pazienti dentro le ambulanze possano accedere ai Pronto Soccorso dell'isola".

Questa l'immagine postata su Facebook dalla Società italiana Sistema 118, un'istantanea della grande mole di lavoro di questi giorni in ambito sanitario, anche a livello di servizi di prima emergenza. C'è chi, commentandola, evidenzia che occorrerebbero remunerazioni maggiori per gli operatori. Un'immagine che si aggiunge a quella, definita simbolo, scattata a un infermiere nella corsia del reparto di Malattie Infettive dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna e postata su Facebook da Antonio Gramegna. "L'immagine- si legge - di tanti infermieri che stanno rivivendo lo stesso film di marzo".

Fonte: (Sis 118)

Condividi su:



Articoli Correlati