29 settembre 2020

Furto al Nuovo Policinico di Napoli: inserviente finisce in manette

A scoprire l'azione criminale portata avanti da un inserviente del nuovo Policlinico di Napoli, sono stati i carabinieri della locale stazione. I militari dell'Arma, dopo le denunce giunte dallo stesso presidio ospedaliero, hanno arrestato un inserviente che avrebbe rubato materiale informatico per circa 5mila euro.

L’uomo, un 58enne dipendente di una ditta di pulizie è stato scoperto perché non solo non era deputato a prestare servizio in quella zona della struttura, ma a quell'ora non doveva essere neppure di turno. Una serie di indizi che il "ladro maldestro" si era lasciato alle spalele che sono stati in grado di far emergere come, l'uomo, si fosse introdotto nell'azienda ospedaliera per rubare. Ora, l'inserviente-ladro è accusato di aver portato via telecamere a computer: materiale che è stato ritrovato nella sua abitazione.

Sulla vicenda si è espresso anche il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha ribadito: "Chiediamo immediatamente il licenziamento di questa persona, gente del genere non può lavorare nei nostri ospedali - ha detto -. Vogliamo che vengano fatte indagini approfondite su di lui, per capire se avesse precedenti penali o meno. La nostra Sanità ha bisogno di onestà e competenza in tutti i settori, anche in quello delle pulizie. I ladri, i delinquenti e i truffatori devo restare fuori gli ospedali e possibilmente in galera”. 

Condividi su:



Articoli Correlati