16 settembre 2020

Covid, dopo le dimissioni dall’ospedale Briatore torna a screditare il virus: “Ho avuto polmoniti peggiori”

Flavio Briatore e Silvio Berlusconi sono i “tirannosauri” che hanno sconfitto il Covid, ma non senza polemiche. In particolare a finire nel vortice delle critiche degli italiani è toccato a Flavio perché, il suo pensiero da negazionista (da sempre ha screditato la potenza del virus) e anche alcune sue affermazioni infelici sulle donne dei “poveri”, definite “brutte” dallo stesso Briatore. Ora il milionario che ha sconfitto il virus grazie ai medici, torna nuovamente a raccontare che il Covid-19 è pericoloso ma non troppo. Un pensiero totalmente diverso, invece, da quello del suo amico Silvio Berlusconi: l’ex premier dimesso lo scorso giorno dall’ospedale San Raffaele di Milano, ha infatti ribadito che il virus è potente, siamo tutti a rischio e che bisogna rispettare le regole anti-contagio.

Mentre Briatore – ormai praticamente detestato dagli italiani – ma con il placet dei negazionisti ha detto sui social “Non voglio minimizzare la malattia ma lo scorso anno sono stato molto male, ho avuto una polmonite per la quale sono stato ricoverato anche in quel caso al San Raffaele e sono stato malissimo, niente di paragonabile a come sono stato in questi 24 giorni”. Flavio Briatore torna a parlare dopo la guarigione dal Covid. E lo fa con un video, pubblicato su Instagram, girato nella casa di Montecarlo dove è tornato appena ha potuto muoversi — dopo il secondo tampone negativo che ne ha certificato la guarigione.

Io sono stato 3-4 giorni in ospedale, poi sono stato seguito a casa di Daniela Santanché — continua —. Credo sia un dovere dire la mia esperienza perché ho capito che ora il Covid può essere sconfitto e non bisogna alimentare l'isteria psicologica collettiva. Dal Covid si può guarire, ci rende vulnerabili sicuramente però io vi dico che si può guarire”, conclude Briatore.

Condividi su:



Articoli Correlati