22 luglio 2020

Il cuore grande dei tifosi: a Bergamo donati 5mila euro all’ospedale. A Milano murales per omaggiare medici

Gli eroi di questi mesi non sono i giocatori, ma i medici. E questo si è capito. Tanto che la tifoseria bergamasca ha voluto ringraziare i medici con una donazione di 5 mila euro: “La sfida più grande l’avete onorata. Bergamo ve ne sarà sempre grata!”. Questa la dedica a medici e infermieri scritta sul retro della maglia che la Curva Nord dell’Atalanta ha donato alla Clinica San Francesco di Bergamo.

L’idea è nata da un dramma: durante l’emergenza coronavirus un tifoso che frequentava la struttura sanitaria non ce l’ha fatta. Così, gli ultras hanno voluto ricordare il loro amico-tifoso ma anche i medici che in questi mesi non si sono arresi neanche per un minuto. Ma non è tutto perché, si tratta anche di un’iniziativa benefica, come spiega Paolo Papini all’Ansa, commercialista e grande fan nerazzurro: “Volevamo evidenziare il lavoro di medici e infermieri, che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo. Avevamo da parte un piccolo budget e abbiamo deciso di destinarlo alla Clinica per aiutare chi ne ha bisogno”. Una donazione di 5mila euro, che ha commosso le suore che lavorano nella Clinica. “In quel momento ero malata, ma mi sono emozionata per questo gesto”, racconta la legale rappresentante, suor Annamaria Villa.

A Milano un murale all’ingresso di Quarto Oggiaro, sulla strada dell’ospedale, è un volto con un sorriso disegnato su una mascherina. Questa la nuova opera d’arte che dà il benvenuto a chi entra nel quartiere. Un’opera dell’artista Cheone, nome d’arte di Cosimo Caiffa. L’opera serve a ricordarci di chi non c’è più e sta lì a ringraziare infermieri e medici in prima linea nell’emergenza sanitaria. Lo Spazio Baluardo, un luogo di aggregazione giovanile è dietro la bella commissione. Il lavoro è stato realizzato con il patrocinio del Municipio 8 e verrà inaugurato con una cerimonia alla quale parteciperanno i rappresentanti dell’ospedale Sacco.

Condividi su:



Articoli Correlati