13 luglio 2020

Agropoli. Dramma in chiesa, partorisce prematuramente mentre celebra il battesimo della prima figlio: per il nascituro niente da fare

Un vero e proprio dramma ha sconvolto la città di Agropoli (Cilento). La donna ha abortito spontaneamente nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Così la messa per il battesimo della prima figlia, per una giovane mamma si è trasformata in tragedia. Secondo la ricostruzione dei fatti, la donna era in attesa del secondo bimbo quando ha accusato un malore, con tanto di forti dolori all’addome. 

Così accompagnata dal marito si è recata in bagno. In pochi minuti il dramma. La donna ha improvvisamente partorito, dando alla luce il suo piccolo mentre era seduta sul water. Il feto ancora nella placenta e con il sacco vitellino attaccato è caduto nel vaso. Il piccolo, un maschio di sette mesi, sempre secondo la ricostruzione dei fatti da parte dei medici, non avrebbe avuto possibilità di respirare, infatti sarebbe morto soffocato.

Il marito non appena si è reso conto di quanto stava accadendo ha fatto scattare l’allarme. Le persone presenti in Chiesa hanno allertato i soccorsi. La messa per il battesimo era finita da pochi minuti. I genitori, quando la donna ha iniziato a stare male, erano nella sagrestia con il parroco Don Bruno Lancuba per firmare i documenti del battesimo. Poi la donna è andata in bagno dove ha partorito.

Sul posto immediato l’arrivo dei sanitari del 118, purtroppo per il piccolo non c’è stato nulla da fare, era privo di vita. Gli operatori sanitari hanno solo potuto constatare il decesso del piccolo, che purtroppo non è mai venuto alla luce. Questo dramma ha sconvolto l’intera comunità locale, che alla notizia di una tale tragedia hanno voluto esprimere solidarietà alla coppia.

(Ansa) 

Condividi su:



Articoli Correlati