13 luglio 2020

Elisa Suman, la maratoneta che ha vinto le sfide sportive è stata spenta dal cancro

Dopo un lunga lotta contro il male più oscuro si è spento il sorriso di Elisa Suman, che da circa due anni battagliava con tenacia e dignità contro la malattia, senza mai perdersi d'animo e mantenendo intatta la sua passione per lo sport e per la corsa: una passione che Elisa ha sempre coltivato in questi anni. Fino all'ultimo è stata seguita amorevolmente dai genitori Antonella e Giorgio e dal fratello Fabio, pronti a prendersi cura di lei e a supportarla nel momento più difficile di sempre.

Al Lido, dove la giovane donna viveva, la notizia della sua morte ha destato profonda commozione. Elisa era un'atleta (faceva le ultra maratone) e una commessa modello: passione per la corsa e grande professionalità nel lavoro. Tra il 2012 ed il 2015 era stata protagonista di numerose gare di “lunga lena” (così come vengono chiamate dagli sportivi): sette maratone, due 50km e due 100km culminate con il secondo posto alla “24h” su strada di Torino ed il successo del primo posto alla “24h” in pista di Padova nel 2015.

Il ricordo degli amici è struggente, perché Elisa ha sempre rappresentato un faro per chi ha avuto la fortuna di stargli vicino. “La cosa più incredibile di Elisa - racconta commosso l'amico artigiano Cristiano Moschini al Corriere della Sera - era l'apparente contrasto tra il suo aspetto dolce, delicato, quasi di una creatura debole e indifesa, e la sua incredibile determinazione e forza interiore”.

Fonte: Corriere della Sera

Condividi su:



Articoli Correlati