09 luglio 2020

Dove c’era un morto ogni ora: la terapia intensiva dell’ospedale di Bergamo è Covid free

Non è un annuncio come gli altri, questo ha un significato diverso. Perché questa volta siamo a Bergamo e a essersi svuotata è la terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII, un mattatoio durante l’emergenza Covid. Oggi, quello stesso reparto non ha più pazienti contagiati dal coronavirus, dopo 137 giorni dal primo ricovero avvenuto domenica 23 febbraio.

Nell'ospedale bergamasco restano ricoverati alcuni pazienti colpiti dal virus, ma ormai negativizzati. Il peggio è dunque alle spalle e finalmente gli operatori sanitari che per mesi hanno lottato fino allo stremo delle forze, possono tirare un sospiro di sollievo.

La terapia intensiva covid-free al Papa Giovanni è stata simbolicamente celebrata dal direttore generale Maria Beatrice Stasi, con il direttore sanitario Fabio Pezzoli ed il direttore del Dipartimento di Emergenza urgenza e area critica Luca Lorini, alla presenza di una rappresentanza degli operatori delle terapie intensive. In ricordo delle vittime si è rispettato qualche istante di silenzio e poi è partito un applauso per il risultato raggiunto dai circa 400 operatori che lavorano nelle terapie intensive del Papa Giovanni, tra medici, infermieri, operatori di supporto e personale delle pulizi.

(Ansa)

Condividi su:



Articoli Correlati