09 luglio 2020

Il ruolo della simulazione nella formazione in medicina e chirurgia, la parola al Dr. Nicola Gasbarro

William J Mayo, già nel 1927, diceva: “non vi è alcuna scusa oggi perché il chirurgo debba imparare sul paziente”.
La simulazione medica non è certo una conquista nuova ed improvvisa. Nel 1960 fu allestito un manichino con l’ambizioso obiettivo di insegnare la tecnica salvavita della rianimazione cardiopolmonare a milioni di persone.
I piloti sia di aerei che di formula uno, da tempo adottano sistemi di addestramento con simulatori,perchè ciò non accade in genere per i futuri Medici? Eppure la simulazione, consente al discente di vivere una ambientazione clinica totalmente sovrapponibile alla realtà. L’esercizio ripetitivo su simulatore,eseguito in tempi relativamente brevi, consente di realizzare un percorso di apprendimento tale da garantire la piena padronanza di tutte le necessarie competenze pratiche, applicative e comportamentali utilissime per esercitare in maniera ottimale la propria professione.Tutti noi Medici purtroppo nel nostro percorso di studi abbiamo avuto rarissime occasioni di approccio pratico.

Per questi motivi, l'adozione della simulazione nei piani di studio per la formazione sanitaria è di notevole utilità. Come riporta l’autorevole “Agency for healthcare research and quality “statunitense sono disponibili numerose evidenze scientifiche che certificano l’efficacia della formazione attraverso la simulazione.Purtroppo l’utilizzo della simulazione,soprattutto in Italia ,non è affatto diffusa a livello istituzionale. Sono disponibili molti dati, provenienti dai Paesi che più hanno promosso programmi di simulazione ,che dimostrano ,in maniera inequivocabile ,che la simulazione è in grado di offrire un contributo maggiore rispetto ai metodi tradizionali nella formazione medica ,migliorando significativamente la sicurezza dei pazienti.La simulazione è la metodica più rapida ed efficace per acquisire esperienze pratiche.

Facendo si acquisisce la memoria procedurale,gestuale che fissa per sempre in ogni discente la capacità di procedere in maniera corretta nei diversi scenari medici e chirurgici che si presentano. Ne derivano miglioramenti attitudinali che riducono drasticamente gli errori. In Italia ben 32.000 pazienti muoiono ogni anno per errori evitabili, Negli Stati Uniti sono 98.000 i decessi e nel mondo 1. 200.000. Per circa 30 anni ho organizzato numerosissimi corsi pratici di chirurgia. I corsi sono stati organizzati su animali in anestesia generale e su simulatori,successivamente in Camera Operatoria , dando la possibilità ai discenti di intervenire come primi operatori con un mio attento tutoraggio . Successivamente allo scopo di ridurre il sacrificio di tanti animali, i corsi li ho organizzati utilizzando pezzi anatomici animali sui quali è possibile eseguire le stesse procedure chirurgiche e con lo stesso risultato, riducendo notevolmente i costi.Si è agevolato in tal modo l’accesso anche a studenti e giovani Medici.

Recentemente ho istituito in Piemonte un centro di simulazione avanzata in cui si fanno
eseguire la seguenti simulazioni:

1) interventi ginecologici con un solo foro di appena 1,5 cm,in cui si introduce un sospensore
meccanico da me ideato e brevettato nel 1999;
2)manovre per poter asportare agevolmente ed in sicurezza, per via vaginale ,qualsiasi tipo di
utero:prolassato,non prolassato e anche di notevoli dimensioni;
3)tutte le patologie mediche;
4)la gastroscopia;

5)la colonscopia;
6)l’ecografia anche transvaginale;
7)l’artroscopia;
8) la broncoscopia;
9)l’anatomia di tutti i distretti, con grafica tridimensionale.
Inoltre si tengono corsi anche sulle tecniche di memorizzazione permanente riservati a
studenti in medicina e a Medici.

Per uteriori informazioni potete contattarmi al numero 3395029496 o alla
mail: nicola.gasbarro@hotmail.it

Diceva Confucio:”se ascolto dimentico,se guardo ricordo,se faccio imparo” quindi si impara
facendo.

(Di Nicola Gasbarro, Direttore scientifico e tutor del centro di simulazione Lorenzatto di Venaria)

Condividi su:



Articoli Correlati