30 giugno 2020

Dalla Cina un nuovo virus ma anche il vaccino: l’Oms ha inviato una squadra a Pechino: “Il peggio deve ancora arrivare”

Ci sono numerose novità che arrivano dalla Cina, alcune positive altre negative. Tra quelle che fanno scuotere la testa all’Oms c’è l’ipotesi di un nuovo virus, oltre al Covid, potenzialmente pandemico: si tratta di un ceppo virale simile a quello dell'influenza H1N1 responsabile della pandemia del 2009 che è tornato a utilizzare l'organismo dei maiali per modificarsi, imparando ad aggredire l'uomo.

Secondo quanto si apprende da fonti Oms, il virus è stato scoperto in Cina, nell'ambito di un progetto di sorveglianza avviato da anni per sorprendere sul nascere eventuali malattie capaci di provocare pandemie, ma che evidentemente con il Covid non ha funzionato bene. Tuttavia, a preoccupare l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) è sempre l’obiettivo di rintracciare le origini dell'attuale pandemia di Covid-19 e ha deciso di inviare in Cina una squadra incaricata di risolvere quello che ad oggi risulta ancora un rompicapo.

Nel frattempo la situazione generale relativa alla pandemia di Covid-19 non induce all'ottimismo il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, per il quale "il peggio deve ancora arrivare. Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio. Un mondo diviso aiuta il virus a diffondersi". Rivolgendosi poi a tutti i Paesi, ha invitato a "mettere in quarantena la politicizzazione della pandemia e di restare uniti perché il virus è veloce e uccide e può sfruttare le divisioni tra noi.

Tuttavia ci sono anche notizie positive che fanno ben sperare, infatti la Cina ha approvato il vaccino della CanSino Biologics, società biotech quotata a Hong Kong. Il vaccino, che fa parte dei 17 arrivati nel mondo alla sperimentazione clinica, è destinato ai militari.

Fonte: Ansa

Condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati