25 giugno 2020

Coronavirus, Walter Ricciardi (Iss): “Il caldo rallenta il virus ma non lo blocca”

"I virus respiratori sono avvantaggiati dal freddo ma non vengono bloccati dal caldo". A precisarlo è Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute e docente di Igiene all' Università Cattolica, durante la trasmissione Agorà su Rai 3. Ciò significa, ha aggiunto, che "stare più all'aria aperta e alcune condizioni ambientali, in estate, possono rallentare la persistenza del Sars-cov-2, ma non bloccarlo", quindi va mantenuta alta l'attenzione.

Quanto alla gestione dell'emergenza Covid, dall'analisi di Osservasalute, alcune regioni come Veneto, Campania e Puglia escono meglio dal confronto rispetto ad altre come la Lombardia. "Noi", precisa Ricciardi direttore scientifico dell'Osservatorio, "non abbiamo dato voti", abbiamo solo evidenziato che "le regioni hanno avuto tutti comportamenti divergenti" su tutto, dalla gestione dei pazienti sul territorio al numero di tamponi.

"Questa eterogeneità in pandemia è deleteria. Basta guardare al numero di morti e malati: in alcune regioni sono limitati e altre ne hanno tantissimi". Secondo il consigliere del ministro della Salute, il virus che circola in Italia "è lo stesso che fa morti a grappoli in altri paesi". E' "il cattivo di sempre, ma più isolato e rallentato, quindi fa meno male", perché "un virus da solo fa poco, in gruppo fa moltissimo".

(Istituto Superiore della Sanità)

 

Condividi su:



Articoli Correlati