19 giugno 2020

Follia a bordo di un treno regionale, rifiuta di mettere la mascherina e sputa alla capotreno

In questa fase 3 la mascherina sta diventando un problema per chi non ha voglia di indossarla. In molti infatti, si stanno rifiutando di adottare questo tipo di dispositivo di sicurezza che secondo le organizzazioni di sanità continua a essere obbligatorio, ma soprattutto un valido – se non l’unico – alleato per contrastare il virus. Tuttavia, il rifiuto da parte di molti sta letteralmente diventando un problema, come dimostra l’ultimo episodio avvenuto a bordo di un treno regionale, dove una donna senza mascherina ha sputato in faccio alla capotreno.

L'episodio inaccettabile è accaduto sul treno regionale 11373 Genova Brignole-La Spezia, vicino alla stazione di Santa Margherita. La capotreno stava controllando i biglietti quando ha notato che la giovane viaggiatrice non aveva la mascherina: così le ha chiesto di indossarla, ma lei ha risposto prima con gli insulti e poi con gli sputi. La lavoratrice è rimasta sotto choc, la passeggera è stata denunciata e il treno fermato.

Da tempo il sindacato chiede più personale a terra e a bordo per gestire la situazione delicata che si è venuta a creare, per scongiurare appunto questi fatti - scrivono in una nota le segreterie regionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl, Ferovieri Fast e Orsa - Invitiamo Trenitalia a intervenire aumentando l'offerta commerciale e attivando tutte le risorse in forza, predisponendo campagne di assunzioni e riattivando il servizio antievasione regionale”.

Fonte: Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl

Condividi su:



Articoli Correlati