09 giugno 2020

Due studentesse Erasmus bloccate da mesi in Repubblica Ceca scrivono a Conte: “Siamo stanche, vogliamo tornare a casa nostra”

Doveva essere il viaggio della vita, quell’esperienza all’estero che le avrebbe cambiate per sempre. L’obiettivo era quello di proseguire gli studi universitari in Repubblica Ceca, imparare l’inglese e conoscere una nuova cultura, ma quel viaggio che doveva durare sei mesi si è trasformato in un incubo a occhi aperti per due giovani studentesse rimaste bloccate per mesi lontane dalle proprie famiglie. Così, ieri, hanno deciso di scrivere una lettera aperta al premier Giuseppe Conte e al Governatore Musumeci nella speranza che le istituzioni riescano a trovare finalmente una soluzione: "Vi preghiamo aiutateci a tornare a casa dai nostri genitori".  

Una lettera scritta a quattro mandi con la speranza di tornare a Palermo. Elisa Zuccaro, 22 anni, studentessa in Farmacia, e la sua coetanea Giorgia Pellerito, iscritta a Medicina, si trovano da settembre nella cittadina di Hradec Kralove, a circa 140 chilometri da Praga, per il progetto Erasmus della durata di 10 mesi. Erano partite a settembre e per Natale erano tornate nelle rispettive case di Monreale e Palermo. Ma ora non possono rientrare per riabbracciare le loro famiglie.

"Abbiamo rispettato le regole, siamo rimaste per non mettere a rischio le nostre famiglie siamo stanche, ma ormai il progetto Erasmus lo abbiamo concluso e vogliamo tornare a casa nostra", dicono Elisa e Giorgia. "La Repubblica Ceca ha dichiarato la fine dell'emergenza sanitaria - aggiunge Elisa Zuccaro - Ho provato a cercare voli ma non ce n'erano, allora attraverso un sito ho fatto una ricerca, bisognava fare scalo a Francoforte e poi proseguire per Roma. Ho cercato un aereo per Francoforte con Alitalia, i voli c'erano ma dopo pochi giorni venivano cancellati, stessa cosa per altre compagnie come Czech airlines, Norwegian airlines, Lufthansa. Tanti italiani si lamentano perché molte compagnie aeree annullano le partenze. Da Austria e Svizzera gli italiani non possono passare via terra e noi siamo qua".

Elisa e Giorgia come ultima chance hanno deciso di rivolgersi ad un'agenzia di viaggi di fiducia per avere maggiori certezze. Ci sarebbe un volo Praga-Istanbul e poi Istanbul-Catania ma la Turkish Airlines, a quanto pare, "non accetta gli italiani", dice Elisa.

Fonte: Ansa

Condividi su:



Articoli Correlati