05 giugno 2020

Giornata mondiale della biodiversità, ma c'è poco da festeggiare: elefantessa incinta uccisa con petardi

Oggi è il 5 giugno, si festeggia la Giornata mondiale dell’ambiente, dedicata alla biodiversità. Eppure sembrerebbe che in realtà ci sia davvero poco da festeggiare perché, continuano ad accadere cose terribili nel mondo. Le immagini che stanno indignando milioni e milioni di persone riguardano una elefantessa, alla quale è stata fatta mangiare un ananas ripiena di petardi ed è morta in piedi, nel fiume, insieme al cucciolo che portava in grembo.

L’episodio si è verificato in un villaggio in India. Secondo la ricostruzione dei fatti, da parte di un funzionario forestale che ha spiegato su Facebook che l’animale ha vagato per giorni ed è poi deceduto in un fiume, nonostante i tentativi dei veterinari di salvarlo. Non è chiaro se si sia trattato di un incidente, ma il Kerala Forest Department ha annunciato di aver arrestato una persona per l’episodio. La notizia - riportata fra gli altri dalla Bbc - è stata diffusa sui social da un funzionario forestale, Mohan Krishnan, che su Facebook ha raccontato che i petardi sono esplosi nella bocca dell'animale, che ha poi ha camminato per giorni in preda al dolore prima di morire, il 27 maggio, in un fiume.

Insomma, oggi quindi è la giornata mondiale dell’ambiente, ma in verità per l’ambiente cosa si fa? L’uomo pian piano sta distruggendo il pianeta in cui vive, tramite sterminio di animali in modo diretto, deforestazione. Si è notato come durante i mesi di lockdown mondiale il pianeta aveva trovato un po’ di sollievo, proprio perché l’uomo non era presente, ma ora ha ripreso a soffrire.

L’evento è stato istituito dalle Nazioni Unite a partire dal 1974 e da allora va in scena ogni anno per sensibilizzare l’opinione pubblica sul delicato tema della sostenibilità ambientale. Il focus di questa edizione 2020 è sintetizzato dal motto “È il momento per la Natura“, per sottolineare quanto la crisi della biodiversità sia un problema “non solo urgente, ma anche esistenziale”, come si legge sul portale dell’Onu. E al centro di questa Giornata mondiale per l’ambiente c’è proprio il tema del declino della biodiversità sul nostro pianeta, dove si stima che sia a rischio estinzione circa un milione di specie viventi.

 

Fonte: Skytg24

Condividi su:



Articoli Correlati