03 giugno 2020

Milano. Il dato più basso dall’inizio della pandemia, barlume di speranza per la regione più massacrata dal virus

Sono incoraggianti anche i dati che riguardano i nuovi contagi e i decessi in Lombardia e Milano. Infatti, nelle ultime 24 ore – secondo l’unità di crisi regionale – si è registrato il dato più basso dall’inizio dell’emergenza: sono 12 le persone decedute per Coronavirus in Lombardia, uno dei dati più bassi dall'inizio dell'epidemia, che ha causato la morte di 16.143 malati. Con 8.676 tamponi effettuati si sono registrati 187 nuovi positivi, per un totale di 89.205. Cala il numero dei ricoverati: 166 in terapia intensiva, uno meno di ieri, e 3.021 negli altri reparti (-64).

Insomma, un vero e proprio barlume di speranza si accende nel giorno della ripartenza. Infatti, proprio a partire da oggi, finalmente è possibile spostarsi senza quarantena da una regione all’altra. Si tratta dunque di un dato assolutamente positivo quello che arriva dalla Lombardia, perché con la ripresa degli spostamenti, il rischio di contagi è elevatissimo. Tuttavia in molte regioni italiane come la Basilicata e la Calabria non si registrano nuovi casi di contagio da oltre due giorni, mentre in Campania il dato resta basso e il governatore Vincenzo De Luca ha garantito controlli per tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie della Campania con treni che effettuano collegamenti interregionali, o all'aeroporto.

I viaggiatori dovranno sottoporsi da mercoledì 3 giugno, alla rilevazione della temperatura corporea e, in caso di temperatura pari o superiore a 37,5 gradi, a test rapido Covid-19 ed eventuale tampone. E' una delle prescrizioni contenute nell'ordinanza 54 firmata oggi dal presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, e valida fino al 15 giugno.

Condividi su:



Articoli Correlati