21 maggio 2020

Arriva in Italia il primo vaccino antinfluenzale quadrivalente ad alto dosaggio: un alleato contro l'influenza

Arriva in Italia il primo vaccino antinfluenzale quadrivalente ad alto dosaggio. E' stato sviluppato per dare una migliore protezione agli ultra 65enni che rappresentano la popolazione a maggior rischio di gravi complicanze correlate all'influenza come polmonite, eventi cardio-vascolari e ictus.

A poche settimane dall'autorizzazione in Europa, l'Efluelda (questo il suo nome), con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, ha ottenuto l'autorizzazione all'immissione in commercio anche in Italia. Ha una quantità di antigene quattro volte superiore rispetto al vaccino quadrivalente a dosaggio standard. Sarà disponibile per la distribuzione in Italia già a partire dalla prossima stagione influenzale.

"Come Dipartimento di Scienze della salute dell'Università di Genova abbiamo contribuito allo sviluppo clinico del vaccino Efluelda, partecipando come centro sperimentatore italiano al trial clinico autorizzativo europeo - spiega Giancarlo Icardi, docente di Igiene all'Università di Genova -. Abbiamo contribuito quindi alla realizzazione di ulteriori evidenze scientifiche a sostegno di questo strumento, destinato a migliorare la protezione della popolazione over 65 anni verso la malattia influenzale e le sue complicanze".

Questo vaccino, dice Giovanni Checcucci Lisi, responsabile medico di Sanofi Pasteur in Italia, è "indicato dai 65 anni di età" e "permetterà una maggiore protezione in soggetti che, per il fisiologico fenomeno di immunosenescenza, hanno bisogno di vaccini specifici". Inoltre, precisa, "ha dimostrato un'efficacia superiore nel prevenire ricoveri ospedalieri negli anziani che corrono un rischio maggiore di complicanze, evitando anche eventi cardiovascolari e polmoniti"

(ANSA)

Condividi su:



Articoli Correlati