15 maggio 2020

Senza mascherina oltraggia la Polizia Municipale e genera il caos: momenti di alta tensione e rissa sfiorata

Una scena di follia assoluta quella verificatasi ieri a Salerno. Intorno alle 19, in una piazza piena di gente, una donna senza mascherina, seduta sulla panchina a chiacchierare, in barba alle norme anti-Covid e al buon senso, è stata avvicinata dai vigili che le hanno chiesto di mettere la mascherina e di fornire i documenti: la donna ha dato in escandescenza e ha generato il panico totale. 

https://www.youtube.com/watch?v=CE_tfcsZaOM (per vedere il video)

Infatti, la bomba è “esplosa” alla richiesta dei documenti da parte dei vigili. La signora si è rifiutata di esibirli, minacciando di "chiamare il figlio" ed assumendo atteggiamenti e toni provocatori nei confronti degli agenti sul posto. "Signora, cortesemente, vuole seguirci al Comando?", hanno insistito gli operatori della Polizia Municipale a cui la donna, sempre senza alzarsi dalla panchina, ha risposto un secco "No", insistendo a controbattere: "Ma perché dovete farmi il verbale? Se lei mi mette le mani addosso, finisce male. Io non voglio venire al Comando. Ma io cosa ho fatto di male? Siamo o no in democrazia?".

A quel punto la donna, in compagnia di un’altra persona, è improvvisamente inciampata e a quel punto ha iniziato a gridare che i vigili l’avevano aggredita. In piazza si è appunto scatenato il caos e gli animi si sono surriscaldati. Tuttavia, ora c'è anche da chiedersi se le due donne fossero o meno di Salerno e, in caso non lo fossero, come qualcuno dei presenti ha raccontato, come mai si trovassero sul lungomare senza valide motivazioni.

Adesso, questo caso è destinato a finire in consiglio comunale, infatti il consigliere comunale di Salerno, Antonio Cammarota ha annunciato: “faccio l’interrogazione consiliare perché la città che rappresento ha avuto un danno di immagine. Voglio sapere cosa è successo. Dirò di più: consiglieri comunali di maggioranza mi hanno chiesto di portare il caso in Commissione trasparenza”.

Condividi su:



Articoli Correlati