14 maggio 2020

 Il governatore De Luca alza la voce – ancora una volta – “La nostra lotta è contro gli imbecilli”

Si tratta dell’ultima “sceriffata” del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che punta il dito contro gli imbecilli delle mascherine. Il presidente infatti, dopo aver raggiunto una notorietà degna di nota, superando la visibilità social perfino del presidente Usa, Donald Trump, ha deciso di lanciare un nuovo messaggio rivolo ai cittadini della sua regione.

''Noi dobbiamo combattere gli imbecilli doppi: l'imbecille normale è quello che non porta la mascherina; poi c'è l'imbecille doppio, che è quello che la porta ma la porta appesa al collo. Quello è scemo due volte, perché si prende il fastidio di portare la mascherina e non si prende neanche la tutela sanitaria''. Sono le parole usate dal presidente a margine dell'inaugurazione del nuovo reparto di terapia intensiva da 12 posti letto al Covid hospital di Boscotrecase (Napoli). De Luca si è soffermato sui prossimi decreti che riguarderanno la Campania e ha sottolineato come ''noi prendiamo atto innanzitutto delle linee guida che approva il Governo sulla base delle indicazioni dell'istituto superiore di sanità. Quella è la traccia alla quale dovremmo attenerci''.

Dunque, dal prossimo lunedì in Campania scatterà “il liberi tutti”, ovvero non sarà più necessaria l’autocertificazione per gli spostamenti e saranno concesse anche le visite agli amici. Insomma, una sorta di ritorno alla normalità che facilmente però, si potrebbe trasformare in una nuova ondata di contagi, per questo motivo De Luca, con il tono da sceriffo, ha chiesto ai cittadini di utilizzare le mascherine, ma soprattutto di farlo nel modo corretto, senza essere degli “imbecilli”.

Fonte: Ansa

Condividi su:



Articoli Correlati