04 maggio 2020

Covid-shock, marito muore in casa e la moglie brucia il cadavere: secondo gli investigatori l'uomo era deceduto da oltre venti giorni

Un cadavere carbonizzato è stato rinvenuto sul balcone di un appartamento in via Fani 60 a Roma, nella zona del Trionfale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri avvisati da una vicina che ha visto il corpo sul balcone. Si indaga per capire le cause del decsso, non è escluso che l'uomo fosse positivo al virus.

L'uomo di 59 anni era morto già da 20-30 giorni. E' quanto è emerso da un primo esame del medico legale. Nell'appartamento c'era anche una donna di 71 anni, con problemi psichici, che è stata portata in caserma. Secondo quanto ha raccontato ai carabinieri, il suo compagno sarebbe morto da tempo e per non sentire il cattivo odore lo avrebbe portato sul balcone e poi avrebbe provato a bruciarlo.

Emerge uno spaccata di disagio dalla storia di via Fani. L'appartamento della donna, che ha anche due cani, è stato trovato in condizioni di estremo degrado. A chiamare i carabinieri è stato proprio un vicino che aveva visto spuntare un piede da una coperta sul balcone della donna. Diverse persone avevano già segnalato nei giorni scorsi il forte odore che si sentiva in quel punto della via.

Fonte: Sala Stampa Carabinieri 

Condividi su:



Articoli Correlati