04 maggio 2020

Balzanelli 118 scrive al Cardinale Bassetti:  "SI" anche alle celebrazioni liturgiche se si indossa la visiera PARA-DROPLETS

Da devoto di San Giuseppe Moscati, penso ai milioni di fedeli che desiderano partecipare alle celebrazioni domenicali e verificando sul campo come si può impedire in modo appropriato il contagio, riducendolo ben oltre il 95% delle probabilità, direi quasi azzerandolo, sostengo che grazie all’uso della visiera in aggiunta agli altri DPI e nel rispetto dei criteri sanciti di distanziamento interpersonale, è possibile andare a messa, in chiese auspicabilmente ampie.”

Così il Presidente Nazionale della SIS 118, in una lettera inviata al Presidente della CEI, Cardinale  Gualtiero Bassetti. "In questa fase così delicata per la vita del Paese, ha proseguito Balzanelli, non possiamo permetterci passi falsi potenzialmente catastrofici, con riaccensioni che possano dimostrarsi incontrollabili del fronte dei contagi, con tutte le conseguenze più nefaste che – con carattere di certezza - farebbero seguito".

Il kit di protezione individuale anti COVID-19 non può assolutamente limitarsi alle mascherine chirurgiche perché queste sono ampiamente attraversabili dal virus contenuto nelle goccioline di saliva. È fondamentale, quindi, a mio parere, che, oltre alla mascherina chirurgica ed ai guanti, si aggiunga, per ciascuno, l’obbligo di indossare una visiera PARA-DROPLETS , almeno per situazioni di rischio.

I fatti rendono giusto merito a quanto dichiarato ovvero i numeri della gestione emergenza Covid a Taranto. “Oltre 260 pazienti interessati da covid19, 450 operatori del 118 e nessuno di loro ha contratto la malattia in servizio !!!!”per affermare che la delicata fase 2, in atto del nostro Paese, non può e non deve essere sottovalutata.

(Maro Balzanelli, Presidente Nazionale SIS 118)

Condividi su:



Articoli Correlati