04 maggio 2020

Coronavirus, è scontro America-Cina sulle responsabilità della pandemia: l’intelligence Usa indaga su Wuhan

Donald J. Trump adesso vuole andare fino in fondo e lo fa con una relazione redatta dall’intelligence Usa basata su prove che arriverebbero direttamente dal laboratorio di Wuhan, in cui, secondo la Casa Bianca sarebbe partito il nuovo coronavirus. Trump dunque, ora vuole un colpevole per le decine di migliaia di decessi avvenuti nel suo paese e ha già trovato l’appoggio di cinque nazioni per puntare il dito contro Pechino.

Le indagini oltreoceano

Un documento interno dell’Homeland Security in mano all’Associated Press sostiene che Pechino ha nascosto la gravità della crisi per accumulare materiale medico e prepararsi all’emergenza. Così hanno stoccato tutto quello che era necessario senza però dare l’allarme all’esterno. Il governo avrebbe anche tenuto all’oscuro l’OMS non permettendo una reazione tempestiva. Nelle prossime ore o giorni è possibile che venga diffuso un rapporto ufficiale Usa che raccolga tutti gli aspetti critici.

Il lavoro degli 007 Usa

Esiste un secondo report ed è quello citato dal quotidiano australiano Daily Telegraph che ne è venuto in possesso. Sono 15 pagine redatte dagli 007 del patto “Five Eyes”, ossia Australia, Usa, Gran Bretagna, Nuova Zelanda e Canada. È piuttosto severo e contiene una serie di punti sulla gestione della crisi da parte della Cina.

1) Hanno eliminato/distrutto prove sul Covid.
2) Hanno imposto la censura e silenziato testimoni scomodi. Riferimento ad alcuni blogger indipendenti che hanno tentato di raccontare cosa stava succedendo a Wuhan ma anche alla ricercatrice Huang Yan Ling. Ci sono sospetti che possa essere la paziente zero: di lei non si hanno più notizie precise.
3) Pechino non ha fornito elementi utili per realizzare il vaccino.
4) C’è stata in passato una stretta collaborazione tra centri australiani e quello di Wuhan (stessa cosa con i francesi e americani), da qui la possibilità che qualcosa si trapelato attraverso canali diretti.
5) Sull’origine dell’epidemia i servizi alleati sono in disaccordo se sia nata nel laboratorio o nel mercato. È una situazione a dir poco opaca.

Fonte: Associated Press 

Condividi su:



Articoli Correlati