14 aprile 2020

Zanzare e coronavirus, la puntura ora è l’incubo di milioni di cittadini: gli esperti spiegano i rischi

Con l'avvicinarsi dell'estate una delle tante domande sulla trasmissione del virus riguarda le zanzare. Sappiamo infatti che la puntura di zanzara può essere il mezzo di trasmissione per varie malattie e quindi in molti si chiedono: è possibile contrarre anche il Covid-19 dopo essere stati punti da questi fastidiosi insetti?

Per ora non ci sono risposte certe in quanto il Covid-19 è un virus ancora parzialmente sconosciuto, ma i primi risultati di alcune ricerche preliminari, tuttavia, dovrebbero bastare a non farci andare nel panico.

Ranieri Guerra, vicedirettore generale Iniziative strategiche Oms, in collegamento con Agorà su Rai3, qualche giorno fa aveva smentito con certezza che le zanzare potessero trasmettere il coronavirus da un essere umano all'altro.

Meno certo, ma comunque ottimista, anche Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità. “Anche se non sono stati fatti studi sperimentali, probabilmente le zanzare non sono un veicolo per il contagio. Questo non dovrebbe essere un virus che si trasmette per vettori, ma sembra il classico virus respiratorio che si trasmette attraverso le goccioline di saliva", ha spiegato l'infettivologo dell'Iss.

Una spiegazione confermata anche dal Ministero della Salute: “Il contagio può avvenire solo attraverso la saliva o le secrezioni del naso, per questo resta fondamentale lavarsi spesso e accuratamente le mani, oltre ad evitare di toccarsi il viso”. Insomma, seppure sempre fastidiose e poco gradite, le zanzare non sarebbero un pericolo per quanto riguarda la trasmissione del coronavirus. Infatti, attualmente non ci sono casi accertati che possano far scaturire un reale timore. 

Condividi su:



Articoli Correlati