09 aprile 2020

Continuano le speculazioni sulla paura, mascherine e gel falsi: due imprenditori finiscono nei guai

Purtroppo il virus cinese che sta piegando il mondo intero ha messo in risalto due aspetti: c’è chi è in trincea da settimane e lotta per salvare delle vite, e chi invece, specula sulla paura e ne approfitta per truffare. Da quando l’epidemia ha raggiunto l’Italia ne abbiamo sentito di tutti i colori: da aziende specializzate in sanificazioni “false”, alla contraffazione di gel e disinfettanti, fino alle speculazioni sui costi delle mascherine. Insomma, un business illegale rapidamente cavalcato dagli “specialisti” del malaffare, come dimostra l’ultima operazione della guardia di finanza di Napoli, in difesa dei cittadini e del personale medico-sanitario.  

Infatti, le fiamme gialle hanno sequestrato oltre 5.700 confezioni igienizzante per le mani e circa mille mascherine non a norma, quindi dannose per chi le avesse utilizzate. A finire nei guai sono i rappresentanti di due società, accusati di vendita di prodotti industriali con segni mendaci: entrambi sono stati denunciati e ora rischiano due anni di reclusione e una multa fino a 20mila euro.

Sulle confezioni del gel, infatti, erano stati fatti stampare simboli e scritte ingannevoli, del tipo "è in grado di eliminare fino al 99,9% di batteri, funghi e virus". Gel e mascherine sono state individuate dalle fiamme gialle del primo Nucleo Operativo Metropolitano rispettivamente a Brusciano (Napoli) e nei quartieri Chiaia e Arenella di Napoli, anche grazie alle segnalazioni al 117 e dopo approfondimenti eseguiti su piattaforme di e-commerce.

Le mascherine venivano prodotte da due imprese di abbigliamento e antinfortunistica di Napoli, e vendute a farmacie di Foggia e del capoluogo partenopeo, senza le autorizzazioni dell'ISS. Insomma, in questo caso davvero si evince la speculazione sulla paura di chi, per combattere il virus e proteggersi, spesso si affida a ciarlatani e imbroglioni che come unico obiettivo hanno quello di incrementare il business del malaffare, cavalcando la scia di terrore.

Condividi su:



Articoli Correlati