02 aprile 2020

76 medici italiani in partenza per le zone più colpite. Speranza: "Italia unita e solidale"

"Partono oggi altri 76 medici diretti verso le zone più colpite dal nuovo coronavirus. Andranno a supportare chi è sul campo dall'inizio della pandemia. Un impegno che dimostra come l'Italia sia unita e solidale in questo momento così difficile. Restare a casa è il modo migliore di aiutare anche loro".

L'ha annunciato poco fa su Facebook il Ministro della Salute Roberto Speranza. Il riferimento è a una nuova task force di medici per la lotta al Covid-19. Il team, ora in partenza, andrà a supportare le strutture sanitarie di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Trento e Valle D’Aosta.

"Dobbiamo continuare con le misure più dure per contenere il nuovo coronavirus - ha detto ancora il Ministro Speranza - Non possiamo permetterci debolezze, ne va della salute di tutti noi. Oggi in Parlamento ho ribadito la necessita di non confondere i primissimi segnali positivi che arrivano con la fine dell'allarme".

Dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli è giunto intanto un ringrazismento ai 76 medici in partenza per il grande atto di generosità oltre che per l’immensa professionalità dimostrata. 

Condividi su:



Articoli Correlati