04 aprile 2020

Coronavirus. Primi sintomi: disturbi a gusto e olfatto in 1 paziente su 3

I disturbi sensoriali potrebbero non essere solo una conseguenza del nuovo coronavirus, ma anche un campanello d’allarme: a soffrirne è un paziente su tre.

Sostengono questa tesi gli esperti dell’Università degli Studi di Milano Statale – coordinati dal virologo e direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli - che hanno condotto uno studio poi pubblicato anche sulle pagine della rivista specializzata Clinical Infectious Diseases.

La ricerca ha coinvolto 59 pazienti positivi al coronavirus e ricoverati in ospedale, ma in condizioni stabili tanto da poter rispondere a un semplice questionario. Ne è emerso che i disturbi di gusto e olfatto si manifestano già nelle fasi precoci della malattia e colpiscono soprattutto gli uomini meno anziani e le donne: 20 (il 33,9%) hanno lamentato la perdita del gusto o dell’olfatto e altre 11 (18,6%) quella di entrambi i sensi. In 12 pazienti (20,3%) i sintomi erano già presenti prima del ricovero in ospedale, mentre in altri 8 si sono manifestati durante la permanenza all’interno della struttura. 

Fonte: ANSA


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



TAG:



Articoli Correlati