30 marzo 2020

Napoli. Primato negativo: a Pozzuoli festa in strada con cinquanta persone, scattano le indagini

Balli e musica nonostante i divieti, una vera e propria festa condominiale è stata organizzata nel rione popolare 'Marocchini' di Pozzuoli (Napoli). La festa illegale si è svolta domenica pomeriggio e al “party” hanno partecipato una cinquantina di persone, come si evince da alcuni video postati sui social. Ora sono scattate le indagini di forze dell'ordine e polizia municipale per risalire agli organizzatori e ai partecipanti.

In totale gli “indagati” sono cinquanta – fanno sapere le forze dell’ordine – che hanno avviato le indagini per riuscire a rintracciare i soggetti che, sfidando i divieti e anche il virus, hanno dato vito alla festa fuorilegge a Pozzuoli. Nei video – ormai diventati virali sul web – si vedono i residenti del quartiere che, dopo essersi radunati, hanno iniziato a ballare e cantare. Sorrisi sprezzanti del pericolo e atteggiamento da soliti idioti, perché questo è l’unico termine da poter utilizzare in una circostanza del genere.

A condannare in maniera dura questa vicenda è il sindaco di Fuorigrotta Vincenzo Figliolia, che sulla sua pagina Facebook ha scritto: "Un fatto scandaloso. Balordi, irresponsabili e senza alcun senso civico pensavano di essere lontano dagli occhi e quindi di poter fare tutto. Non ho più parole! Le regole dobbiamo rispettarle tutti! Non possiamo rischiare di vanificare i sacrifici di tutti. Polizia e carabinieri stanno individuando tutti i partecipanti. Scatteranno denunce e sanzioni", ha scritto il primo cittadino.

Condividi su:



Articoli Correlati