24 marzo 2020

Wuhan vince contro il suo virus, revocata la quarantena di massa: barlume di speranza per il resto del mondo

In Cina nelle ultime 24 ore i nuovi casi di Coronavirus sono saliti a 78, di cui uno a Wuhan – dopo 5 giorni consecutivi senza contagi – e 74 importati dall’estero.
Secondo i dati della Commissione sanitaria nazionale, i nuovi contagi di ritorno sono stati 31 a Pechino, 14 nel Guangdong, 9 a Shanghai, 5 nel Fujian, 4 a Tianjin, 3 nel Jiangsu, 2 sia nello Zhejiang e nello Sichuan, e 1 ciascuno per Shanxi, Liaoning, Shandong e Chongqing (427 in totale).
I 7 nuovi decessi sono stati tutti registrati a Wuhan, focolaio della pandemia.
Pechino ha imposto duri controlli e dirottato tutti i voli internazionali in arrivo su altre città cinesi. Il totale dei casi nel Paese risulta pari a 81.171 e quello dei morti è pari a 3.277, solo 7 in più rispetto a domenica.

In considerazione del miglioramento della situazione, la provincia di Hubei revocherà a partire da domani le restrizioni in entrata e in uscita imposte per contenere la diffusione del nuovo coronavirus. Insomma, Wuhan ha vinto contro il suo stesso virus, quello importato in tutto il mondo.
Tuttavia, la notizia più attesa è che verrà revocata il prossimo 8 aprile la quarantena di massa alla quale è stata sottoposta la città focolaio del virus che conta 11milioni di abitanti: è quanto si legge sul sito del governo provinciale, dove si spiega che sarà possibile entrare e uscire da Wuhan.

Dopo mesi di chiusura a causa dell’epidemia, in Cina ha riaperto al pubblico una delle sezioni della Grande Muraglia più visitate dai turisti, quella di Badaling, non lontano dalla capitale cinese: lo hanno reso noto i funzionari locali in un post su Weibo, la piattaforma social più popolare in Cina. La riapertura al pubblico comincia oggi e sarà parziale.
Per potere accedere alla muraglia occorrerà prenotare i biglietti on line e presentare il codice verde sanitario che attesta la non positività al virus. Durante la visita sarà obbligatorio indossare una mascherina e mantenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Condividi su:



Articoli Correlati