23 marzo 2020

Covid-19. Polizzi: "Urge evitare il disastro nel campo dell'economia territoriale"

I problemi che ha scatenato la presenza del Covid-19 si possono sintetizzare in due linee: quella sanitaria e quella economica. Dobbiamo riconoscere che quella sanitaria ha sortito alla fine i suoi effetti di protezione e assistenza per i pugliesi, sia pure con qualche approssimazione agli inizi, anche per la confusa messa in campo dei neo colleghi specializzandi e specialisti.

In questo campo non è opportuno fare nessun tipo di polemica per quanto si è verificato nel passato, ma adesso pensiamo a perfezionare quello che è già stato attivato, magari riconsiderando con particolare attenzione la drammatica realtà in cui ancora operano i Medici di Medicina Generale, assoluto avamposto dell’azione preventiva e terapeutica.

È sulla seconda linea che vorrei soffermarmi e far riflettere perché “chi di competenza” prenda coscienza che il coronavirus che attacca la parte “economica” del nostro territorio ha pari virulenza se non più di quello che danneggia l’apparato respiratorio. Nel campo dell'economia territoriale (ristoranti, bar, alberghi, commercianti piccoli e grandi e tutta la varia umanità che compone questo mondo) non esistono “strutture ospedaliere dedicate” o “reparti di rianimazione”, ma soltanto disastro totale. E allora, prima di trovarci con fallimenti e suicidi per disperazione vogliamo fornire indicazioni pratiche a questo “mondo” che richiede ristoro economico immediato? C’è qualcuno che può supportare con indicazioni chiare e immediate?

Sarebbe interessante che anche in questo campo si attivasse uno sportello che elargisse il contributo che consentisse, per alcuni, la sopravvivenza, considerando che il blocco, grazie alla insensibilità di chi va ancora a passeggio, potrebbe essere esteso. Cerchiamo di approfondire questa realtà con la dovuta urgenza e competenza.

 

Prof. Rosario Polizzi, Docente di Chirurgia Generale presso la Scuola di Medicina dell’Università di Bari

Condividi su:



Articoli Correlati