05 marzo 2020

Nonnina guarisce in una settimana dal coronavirus, un esempio in questo momento difficile

Ha quasi 82 anni e ha sconfitto il coronavirus nel giro di una settimana. La sua storia è diventata virale nel giro di poche ore, da quando la sua famiglia ha ricevuto la buona notizia: la nonnina, in una settimana, è riuscita a sconfiggere la mattina. Si tratta – spiega la comunità scientifica – di uno dei casi più rari finora dopo la guarigione di un’altra nonnina cinese di 98 anni che è riuscita, anch’essa a superare la malattia.

Armanda Bottini Campolunghi, ormai conosciuta come la “nonna di ferro” della provincia di Pavia, sicuramente è l’italiana più anziana guarita dal coronavirus. 

La nonnina, dopo il contagio è stata presa in cura dai medici dell’ospedale San Matteo di Pavia ed è riuscita a guarire dopo appena settimana di cure nel reparto Malattie infettive del nosocomio pavese. La signora, vedova da un paio d’anni, che da dicembre abita a Borghetto Lodigiano, in una casetta adiacente a quella dove vive la figlia con il marito e il nipote, dopo una vita passata a Chignolo Po, paese in provincia di Pavia a una manciata di chilometri dal confine lodigiano, si era improvvisamente sentita male mentre si trovava a tavola con i suoi parenti.

Guarita la moglie del paziente “uno” di Codogno

È ritornata a casa e sta bene la moglie del "paziente uno" - il 38enne di Codogno  -che è stato la prima persona risultata contagiata dal coronavirus in Lombardia. La donna, all'ottavo mese di gravidanza, è stata dimessa un paio di giorni fa dall'ospedale Sacco di Milano, dove era stata ricoverata perché contagiata seppur asintomatica. Ora dovrà comunque terminare il periodo di quarantena.

L'ecografia ha mostrato che anche la bimba che porta in grembo sta bene. Intanto il marito, ricoverato al Policlinico San Matteo di Pavia, è intubato e stabile e viene curato con un cocktail di farmaci sperimental

Coronavirus, la situazione italiana

Tuttavia, la belle parentesi relative alla nonnina di ferro e alla moglie del "paziente uno" rapidamente lasciano spazio alla situazione che riguarda ai contagi e ai decessi in Italia causati dal covid-19.

Nella giornata di oggi giovedì 5 marzo. 3.089 casi, 107 morti e 276 guariti, questi gli ultimi numeri sulla diffusione del Covid-19 nel nostro Paese. Tra le notizie più rilevanti ci sono i primi due casi in Valle d’Aosta, l’ufficialità di scuole e università chiuse fino al 15 marzo, lo stop anche a tutti gli eventi affollati. Per tutti la distanza di sicurezza deve essere di un metro. Tutte le partite del campionato di calcio di Serie A si giocheranno a porte chiuse fino ad inizio aprile. L’ aumentano dei casi in Lombardia. In Cina è stata superata la quota 3.000 vittime. Anche Negli Stati Uniti c’è lo stato di emergenza: California, Florida e Stato di Washington considerate zone “rosse”.

Condividi su:



Articoli Correlati