03 marzo 2020

Coronavirus. Muore Ivo Cilesi, tra i luminari nella lotta ad Alzheimer e demenza senile

Ivo Cilesi, fra i massimi esperti nella lotta all’Alzheimer e alla demenza senile, è morto domenica notte in ospedale a Parma dove era stato trasportato d’urgenza da Salsomaggiore Terme per una crisi respiratoria. Il medico era risultato positivo al Coronavirus.

Cilesi aveva 61 anni ed era originario di Genova e residente a Cene, nel bergamasco. Laureato in Pedagogia a Genova, era divenuto psicopedagogista e musico-terapeuta con specializzazione al Royal Hospital di Londra.  

Il suo metodo più conosciuto nell’approccio non farmacologico alla demenza senile è la terapia della bambola, la doll therapy, che riesce a fronteggiare alcuni dei disturbi più terribili e più comuni dell’Alzheimer, come la perdita di orientamento, l’aggressività, l’ossessione, l’insonnia.

In Italia sono 1 milione e 200 mila le persone affette da demenza senile e Cilesi rappresentava un’istituzione nel campo del trattamento di una patologia così delicata. La sua scomparsa ha profondamento addolorato i centri in tutto il mondo in cui il medico aveva esportato le terapie da lui ideate.

La compagna, a casa con lui a Salsomaggiore Terme, si trova adesso ad affrontare il lutto in quarantena.

Fonte: Il Messaggero

Condividi su:



Articoli Correlati