03 marzo 2020

Torre del Greco. Insegnante positiva al coronavirus, il commento del sindaco Giovanni Palomba

La notizia di un insegnante risultata positiva al test per il Covid-19 ha fatto piombare la città del corallo in uno stato di paura e sconforto. Infatti, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba ha chiuso la scuola “Don Bosco” e l’istituto comprensivo “Francesco D’Assisi” in via precauzionale. La maestra, 47 anni di Striano, è invece in osservazione presso l’ospedale Cotugno di Napoli.

La donna sarebbe rientrata recentemente da Milano - almeno secondo le indiscrezioni del caso – e si sarebbe messa subito in auto-quarantena. Infatti, secondo il primo cittadino di Torre del Greco e la dirigenza scolastica, l’insegnate manca dall’istituto comprensivo di via Generale Carlo Alberto della Chiesa dallo scorso 22 febbraio e dunque, il pericolo che possa aver infettato gli alunni – timore largamente esternato dalla comunità in queste ore – risulterebbe basso. Tuttavia, il Comune, in linea con le indicazioni della Regione e del Ministero della Salute, ha dunque chiuso in via precauzionale la scuola Don Bosco fino al prossimo 5 marzo.

Abbiamo adottato tutte le azioni di precauzione necessarie e dovute – ha detto il sindaco Giovanni Palomba, raggiunto dalla redazione di Rcs -. L’insegnate mancava da scuola dallo scorso 22 febbraio e le aule erano state già sanificate, in via precauzionale, durante il finesettimana. Invito la comunità a mantenere la calma e non diffondere notizie false e allarmistiche”. Dunque, il Comune ha già avviato il protocollo di prevenzione e il sindaco è in prima linea per traghettare la città fuori dall’emergenza: “Non possiamo chiudere, come ci hanno chiesto, tutti i plessi scolastici di Torre del Greco perché il protocollo Nazionale non lo prevede. Con l’Asl e i nostri uffici stiamo monitorando continuamente la situazione, le condizioni di salute della maestra sarebbero stabili”.

Dunque, le lezioni alla Don Bosco e alla Francesco D’Assisi – i due istituti scolastici considerati a rischio - sono state sospese fino a giovedì 6 marzo per riprendere, salvo ulteriori sviluppi, venerdì 6 marzo. “La docente - rassicura la dirigente scolastica, Rosanna Ammirati - è assente già da diverso tempo e attualmente, secondo le informazioni ricevute dal sindaco di Striano, sono in corso tutti i dovuti accertamenti e controlli''.

Condividi su:



Articoli Correlati