26 febbraio 2020

Crolla il turismo in Italia con emergenza coronavirus. Duro colpo all'economia da Nord a Sud

"Il panico da coronavirus sta causando una crisi senza precedenti per il turismo italiano. In meno di una settimana dall'esplosione dell'allarme, alberghi, b&b e agenzie di viagpio anno già visto andare in fumo 200 milioni di euro di prenotazioni per il mese di marzo". A lanciare l'allarme è la Federazione italiana del turismo (Assoturismo) di Confesercenti, che denuncia il grave impatto dell'epidemia di Covid-19 sul turismo in Italia e le sue notevoli ricadute sull'economia.

Nel nostro Paese, alle attività turistiche nel loro complesso è riconducibile il 10-12%% del Pil, con un giro d'affan come riporta Il Sole 24 Ore, di circa 146 miliardi di euro, con quasi 216mila esercizi ricettivi e 12mila agenzie di viaggio.

Sul tema è intervenuto oggi anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che ha affermato: "I nostri figi vanno a scuola nella maggior parte delle Regioni Italiane, questo vuol dire che come loro vanno in aula possono continuare a venire tranquillamente in Italia anche i turisti e gli imprenditori".

"Se la situazione di panico generalizzato dovesse protrarsi - osserva ancora Assoturismo - migliaia di attività, in particolare quelle di piccole dimensioni, entreranno prima in crisi di liquidità, poi chiuderanno i battenti".

Oltre alla cancellazione di migliaia di prenotazioni da parte di visitatori stranieri, che ha provocato un brusco calo del turismo nelle città d'arte, a incidere sulla crisi è anche la sospensione delle gite scolastiche e la cancellazione di convegni e altre tipologie di eventi.

Nella città di Napoli, dove solo oggi è stato registrato il primo caso sospetto di contagio (riconducibile comunque al focolaio settentrionale), si paventa già una riduzione di oltre il 30% dell’affluenza turistica durante le festività pasquali, e non si escludono ricadute negative anche sul periodo estivo. Perdite importanti anche a Venezia, in Emilia-Romagna e nel Lazio. La crisi, insomma, coinvolge gran parte del territorio nazionale, e le ricadute sull’economia non tarderanno purtroppo a farsi sentire.

Condividi su:



Articoli Correlati