25 febbraio 2020

Coronavirus. Polizzi: "Affrontiamo la realtà e tuteliamo i Medici di Base"

“Basta recriminazioni su ciò che si poteva fare e non è stato fatto per impedire la diffusione del coronavirus. Ormai ci troviamo in questa situazione e dobbiamo preoccuparci di affrontarla al meglio”. Lo dichiara a RCS Salute il Prof. Rosario Polizzi, Docente di Chirurgia Generale presso la Scuola di Medicina dell’Università di Bari, già presidente del Consiglio del Corso di laurea in Medicina presso il medesimo Ateneo.

La priorità, secondo il Prof. Polizzi, è ora quella di tutelare i Medici di Medicina Generale, che sono tra i professionisti più esposti in questa emergenza in quanto sono chiamati ad avere il primo contatto con i pazienti. “È assolutamente necessario fornire ai Medici di Base gli strumenti necessari, in particolare prodotti igienizzanti per lavare le mani. A questo proposito, auspico che la Guardia di Finanza intervenga per contrastare le speculazioni sul commercio di questi prodotti”.

Occorrono inoltre, laddove manchino, ambienti idonei per consentire ai medici di accogliere i casi sospetti in stanze separate. Tutto ciò, chiarisce il Professore, spetta in particolare alle Regioni e alle ASL, che gestiscono i canali operativi della sanità territoriale.

“È il momento di garantire formazione tecnica e scientifica agli operatori sanitari – dice Polizzi –, in particolare ai Medici di Base che hanno meno tutele. Non abbandoniamoli all’informazione generica e imprecisa. Bisogna pensare a canalizzare l’informazione verso il mondo medico e infermieristico sul territorio per evitare che la confusione ancora imperante danneggi la nostra lotta al virus”.

Condividi su:



Articoli Correlati