24 febbraio 2020

Coronavirus. Quinta vittima in Italia, aveva 88 anni. Fontana: "Nessuno pensava a una diffusione così aggressiva"

C’è una quinta vittima da coronavirus in Italia. Si tratta di un uomo di 88 anni di Caselle Lanne, in Lombardia.

La quarta vittima in Italia per il coronavirus è invece un uomo di 84 anni che era ricoverato all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo. Ad annunciarlo è Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia.

Era “una persona con altre patologie”, ha spiegato il presidente a Rtl. “Aspettiamo di vedere gli esiti dei provvedimenti presi ieri che daranno un contributo a rallentare e interrompere il contagio. Nessuno pensava che fosse così aggressiva la diffusione”.

E, in merito alla presa d’assalto ai supermercati in Lombardia ha aggiunto: “La corsa agli alimenti non ha senso. I rifornimenti sono assicurati”, aggiungendo un invito a vivere “la vita di tutti i giorni come prima”.

In Veneto confermati altri due casi: una persona anziana già ricoverata all’Ospedale Civile e una persona nel Padovano.

Mentre in Emilia-Romagna i casi salgono a 16: le nuove positività sono sette, tutte riconducibili al focolaio lombardo, di cui quattro lodigiani riscontrati a Piacenza e due cittadini della provincia di Parma (che erano stati a Codogno, città del manager 38enne da cui è partito l’iter dei contagi) ricoverati in isolamento all’ospedale di Parma.

I pazienti sono in buone condizioni.

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati