21 febbraio 2020

Milano. 38enne positivo al coronavirus, ma non è stato in Cina

È risultato positivo al test per il coronavirus un 38enne italiano attualmente ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno (Lodi).

Conferma la notizia anche l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera che ha aggiunto: “Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto Superiore di Sanità”.

Nel frattempo, sospese tutte le attività in programma all’ospedale di Codogno e chiuso temporaneamente il Pronto Soccorso, raggiunto nella giornata di ieri dal 38enne a causa di una grave insufficienza respiratoria.

A quanto pare, il paziente (che non è stato in Cina di recente) potrebbe aver contratto il virus durante una cena di fine gennaio insieme ad alcuni amici che erano da poco rientrati dalla Cina. 

Sempre in Lombardia, nell’aeroporto di Milano Malpensa, aveva transitato la coppia cinese di 66 e 67 anni originaria di Wuhan e adesso ricoverata allo Spallanzani a Roma. L’uomo e la donna erano stati i primi due casi di coronavirus cinese in Italia.

AGGIORNAMENTO ore 09:49

Risultati positivi al test anche la moglie del 38enne e una terza persona che si è presentata spontaneamente presso il presidio ospedaliero di Codogno. 

In 70, tra parenti, amici e conoscenti del 38enne, sono stati sottoposti a un periodo di quarantena precauzionale.

Il collega dell'uomo sospettato di aver prodotto il contagio, si trova adesso in isolamento all'ospedale Sacco.

Fonte: Milano Today

Condividi su:



Articoli Correlati