13 febbraio 2020

Bambino di 4 anni muore a causa dell’influenza, dietro il decesso i “no vax”

Negli Stati Uniti un bambino di 4 anni è morto per influenza dopo che un gruppo no vax aveva suggerito alla madre di rifiutare un farmaco antivirale prescritto dal medico come prevenzione. La vicenda ha riguardato una famiglia del Colorado alla quale, dopo che due dei quattro figli avevano preso l’influenza, il medico di famiglia aveva prescritto il Tamiflu, medicinale che non serve per guarire dalla patologia stagionale ma impedisce la trasmissione del virus nell’organismo se assunto entro 48 ore dalla comparsa dei primi sintomi.

Pur non trattandosi di un vaccino, il farmaco viene prescritto in prevenzione a persone fragili (bambini, donne incinte) che non presentano ancora i sintomi influenzali, ma che sono state a stretto contatto con una persona malata.

La madre dei bambini, non convinta della prescrizione fatta dal medico di base, ha consultato i social network, in particolare le pagine del gruppo ‘Stop Mandatory vaccination’ (’Stop alle vaccinazioni obbligatorie), noto per le sue posizioni anti-vax , e ha rifiutato di dare il farmaco ai due bambini che, a suo dire, sembravano in buona salute.

Una decisione che è costata la vita al più piccolo dei bambini, di 4 anni. Negli Stati Uniti, l’attuale epidemia di influenza è particolarmente aggressiva e diffusa fra i bambini. Secondo i Centri di prevenzione e controllo delle malattie americani (Cdc), il tasso di ricoveri pediatrici è più alto del normale e sono morti per influenza già 68 bambini.

Fonte: Huffington Post

Condividi su:



Articoli Correlati