27 gennaio 2020

Virus cinese, aumentano le vittime, l'Europa sempre più a rischio

Secondo gli ultimi dati, in Cina i morti sono 81, i casi confermati 2.744, la maggior parte a Wuhan e nello Hubei che circonda la città. Trecento sono in condizioni molto serie. Sono soprattutto maschi, anziani e già debilitati da altre patologie.

Il ministro della Sanità della Cina, Ma Xiaowei, ha affermato che la capacità di diffusione del coronavirus sembra diventare più forte e che non sono ancora chiari i rischi della sua mutazione. In una conferenza stampa, Ma ha affermato che il periodo di incubazione è tra 1 e 14 giorni ed è probabile che il numero di casi continui ad aumentare.

Secondo quanto ha affermato il ministro della Sanità, il nuovo coronavirus è contagioso anche durante l'incubazione, che è diversa dalla Sars. La conoscenza delle autorità sul nuovo virus, ha aggiunto Ma, sono limitate e dunque non sono chiari i rischi posti dalla sua mutazione. Il ministro ha concluso la conferenza con l'impegno di "essere all'altezza delle aspettative della gente" e di aumentare la trasparenza. A tal fine, le autorità hanno detto che ci sarà una conferenza stampa ogni mattina.

Coronavirus: un caso sospetto a Vienna

Un assistente di volo da Wuhan è atterrata all’aeroporto di Vienna con sintomi influenzali. La donna è stata immediatamente ricoverata presso l’ospedale Kaiser Franz Josef. Michael Binder, direttore medico degli ospedali viennesi, non ha escluso che possa trattarsi di coronavirus.

Si attendono le analisi dell’Istituto di virologia dell’Università di Vienna. Intanto tutte le persone provenienti da Wuhan sono state controllate, soprattutto quelle che sono entrate in contatto con l’assistente di volo. Peter Hacker, assessore comunale alla sanità di Vienna, in una nota ha fatto sapere che allo stato attuale non ci sono motivi di preoccupazione.

 

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati