23 gennaio 2020

Serena 17 anni, ha disperatamente bisogno di un trapianto di midollo. L’appello dei familiari

Basta un gesto d’amore per salvare nostra figlia Serena”.

“Un gesto d’amore” è tutto quello che chiedono la mamma e il papà di Serena, 17enne di Pomigliano d’Arco (NA) affetta da aplasia midollare.

Soltanto un mese fa Serena, che frequenta l’ultimo anno del liceo scientifico “Vittorio Imbriani”, si è sentita poco bene. Un controllo di routine ha rivelato la causa del suo malessere: anemia aplastica, una malattia del midollo osseo che provoca pancitopenia, cioè una riduzione numerica di tutte le cellule del sangue ed è talmente rara colpisce due persone ogni milione.

Ricoverata all’ospedale Bambino Gesù di Roma, la giovanissima Serena ha adesso urgente bisogno di trovare il suo gemello genetico per sottoporsi al trapianto di midollo.

Donare è facilissimo”, dicono i familiari che purtroppo non sono compatibili con Serena, “Lo possono fare tutti i giovani dai 18 ai 35 anni e la tipizzazione midollare (tramite tampone salivare o prelievo di sangue) per entrare a far parte della banca dati mondiale è veramente veloce”.

Non solo per Serena ‒ ci tengono ad aggiungere in un messaggio che sta facendo il giro di tutti i social, Whatsapp compreso ‒ ma per tutti i giovani che ne hanno bisogno.

Ci si può rivolgere a vari ospedali di Napoli: al Policlinico, padiglione 9 (telefono 081/7462531) o al Centro trasfusionale del Policlinico Vecchio (telefono 081/5665064/78) o al Centro trasfusionale dell'Azienda ospedaliera Cardarelli (telefono 081/7472492)”.

 

Condividi su:



Articoli Correlati