22 gennaio 2020

Morbo di Crohn. Al Policlinico Federico II una nuova tecnica chirurgica

Eseguita con successo una nuova tecnica chirurgica per una significativa riduzione della percentuale di recidiva post-chirurgica nella malattia di Crohn. Il nuovo approccio è stato messo a punto al Policlinico Federico II di Napoli, nell’ambito del Dipartimento ad Attività Integrata di Gastroenterologia, Endocrinologia e Chirurgia Endoscopica, diretto dal prof. Giovanni Domenico De Palma.

I pazienti affetti dal morbo di Crohn - una malattia infiammatoria cronica dell'apparato digerente per la quale non esiste alcuna terapia risolutiva - vanno spesso incontro a numerosi interventi chirurgici a causa dell'alto rischio di recidive. Il nuovo trattamento si pone proprio l'obiettivo di ridurre tale rischio senza compromettere la sicurezza del paziente.

Mettere in pratica la tecnica innovativa è stato possibile grazie a uno studio durato oltre quattro anni, i cui risultati saranno presto pubblicati sulla rivista internazionale "Annals of Surgery".

"La nuova tecnica chirurgica realizzata dalla nostra equipe - ha detto Anna Iervolino, direttore generale dell'Azienda ospedaliera universitaria Federico II - conferma quanto l'attività di ricerca scientifica sia determinante per il miglioramento continuo dell'assistenza concorrendo così ad ampliare l'offerta sanitaria della Regione Campania, che è oggi in grado di fornire risposte concrete e sempre più innovative ai bisogni di salute dei cittadini".

 

Fonte: Il Mattino

Condividi su:



Articoli Correlati