20 gennaio 2020

Partorisce in casa e tenta di ammazzare il neonato: accusata di tentato omicidio

Orrore ad Acilla (Roma), dove una donna di 29 anni, dopo aver partorito in casa domenica sera con l’aiuto di sua madre, ha tentato di uccidere il piccolo appena venuto alla luce massacrandolo di botte.

Le due donne hanno poi chiamato i soccorsi che, una volta sul posto, hanno immediatamente constatato le gravissime condizioni del bambino e non si sono fatti ingannare da madre e figlia che si dichiaravano innocenti e attribuivano le gravi lesioni riportate dal piccolo a una caduta.

I segni di violenza e percosse erano chiarissimi tanto che i carabinieri di Ostia hanno posto in stato di fermo per tentato omicidio la madre del neonato. Sul coinvolgimento della madre della 29enne si indaga.

Nel frattempo, il bambino è ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Fonte: Il Messaggero

Condividi su:



Articoli Correlati