20 gennaio 2020

Misterioso coronavirus in Cina preoccupa: i casi potrebbero essere 1700 e non 50

Nuovi risvolti riguardo il numero di contagiati dal coronavirus simile alla Sars che ha preso piede a partire dalla città cinese di Wuhan. I casi accertati sono una cinquantina, ma secondo gli esperti dell’Imperial College di Londra arriverebbero almeno a 1700.

Come riporta la Bbc, si pensa a un focolaio di partenza molto più ampio visto il traffico aereo della città che conta 11 milioni di abitanti e un aeroporto internazionale e, soprattutto, vista l’”esportazione” del virus all’estero con un caso in Thailandia e uno in Giappone (i due pazienti colpiti provenivano entrambi da Wuhan).

Se i casi fossero realmente 1700, potrebbe vacillare pericolosamente la teoria secondo cui il virus non risponde a un tipo di contagio uomo-uomo. “Non c’è bisogno di essere allarmisti ‒ spiega Neil Ferguson, autore principale dello studio ‒, ma l’ipotesi dovrebbe essere presa in considerazione seriamente”.

Nel frattempo, intensificati i controlli negli aeroporti di Thailandia, Giappone, Singapore, Hong Kong. Misure simili adottate anche in Usa negli aeroporti di San Francisco, Los Angeles e New York. In Europa 3 aeroporti hanno voli diretti con la città di Wuhan, ma secondo le autorità il rischio di contagio è molto basso.

Fonte: ANSA

Condividi su:



SEGUICI SU:



TAG:



ADS:




Articoli Correlati