04 dicembre 2019

Donazione di organi: ecco le città italiane più altruiste

Cagliari al primo posto tra le grandi città, Sondrio tra i capoluoghi di provincia e la Valle d’Aosta tra le regioni: ecco chi sale sul podio dell’Indice del Dono 2019, il rapporto del Centro nazionale trapianti (Cnt) che tira le somme sul numero di dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti basandosi sui dati raccolti attraverso il rilascio o il rinnovo della carta di identità elettronica.

Male tutto il Centro-Sud con Napoli al 104esimo posto in classifica e Foggia, Crotone e Teramo ultime, ma bene le isole con il 79% di consensi a Cagliari, al primo posto tra i comuni con più di 50 mila abitanti, seguita da Sassari e Pordenone, Dorgali, in provincia di Nuoro, al primo posto tra i comuni dai 5 mila ai 15 mila abitanti e Marianopoli in provincia di Caltanissetta che batte tutti i record, tra i comuni dai 1000 ai 5000 residenti, non registrando assolutamente nessuna opposizione in tutto il 2019.

Si sale al nord per vedere Collesalvetti, tra il 15 e i 50 mila abitanti, con un tasso di consensi vicino al 95% e Luserna, in Trentino, tra i paesi più virtuosi con meno di mille abitanti.

In generale, il quadro delineato dal Cnt segna un aumento in positivo del 22,5% del numero di dichiarazioni raccolte nel 2019 rispetto al 2018 con un leggero calo dei consensi (il 67,2% contro il 67,5% del 2018).

In totale si trovano adesso nel Sistema informativo trapianti 6.788.457 dichiarazioni di cui 5.209.477 consensi e 1.578.980 opposizioni, ma c’è ancora tanto lavoro da fare, soprattutto per cercare di colmare la disparità, quella tra Nord e Sud, evidenziata anche dal confronto tra le regioni.

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati