25 ottobre 2019

"Meritava di vivere": infermiera dona fegato a paziente di 7 mesi

Sarah Harris, un’infermiera del reparto di Pediatria del Medical Center di St. Luke a Meridian (Idaho, USA), ha donato il fegato a un bambino di 7 mesi suo paziente.

Un intervento durato 14 ore che ha salvato la vita del piccolo Cole Carter affetto da atresia biliare, una rara malattia che colpisce i neonati e blocca i dotti biliari causando un accumulo di liquidi nel fegato con successivi gravi danni.

Sarah aveva conosciuto Cole quando aveva appena due mesi rimanendo sempre in contatto con il piccolo e la sua famiglia, fino a qualche mese fa quando le sue condizioni sono peggiorate e Cole si è trovato a lottare tra la vita e la morte in attesa del trapianto, ultima speranza di sopravvivenza.

L’infermiera ha quindi deciso di fare un tentativo e sottoporsi alle analisi per verificare la possibile compatibilità col piccolo che fino a quel momento non aveva trovato un donatore: all’arrivo dei risultati Sarah non ha avuto dubbi: “Meritava di vivere e l’ho fatto”, ha spiegato al Daily Mail.

Nonostante le complicazioni iniziali che hanno costretto i medici a trasferire per un mese Cole in terapia intensiva, il piccolo sta bene e l’intervento è riuscito. Ora Cole ha poco più di un anno ed è tornato a casa con la sua mamma e il suo papà.

 

Fonte: Daily Mail 

Condividi su:



Articoli Correlati