11 ottobre 2019

Congo. La più grande epidemia di morbillo al mondo

È la più grande epidemia al mondo di morbillo”, ha denunciato l’Unicef riguardo le oltre 4 mila morti verificatesi nella Repubblica Democratica del Congo negli ultimi tempi.

I bambini sotto i 5 anni rappresentano il 90% delle vittime, con un numero di casi che nell’ultimo anno si è triplicato rispetto al 2018. Il morbillo ha ufficialmente superato il numero di morti causate dall’Ebola che, ad oggi, ha ucciso 2.143 persone.

Dati preoccupanti che non accennano ad arrestarsi nonostante l’impegno dell’Unicef nel distribuire farmaci salvavita presso i centri sanitari e nel vaccinare migliaia di bambini contro il virus.

Stiamo combattendo l’epidemia di morbillo su due fronti ‒ ha dichiarato Edouard Beigbeder, rappresentante di Unicef in Congo ‒: prevenendo i contagi e prevenendo le morti. Insieme con il Governo e i partner principali, l’Unicef sta accelerando le vaccinazioni dei bambini contro il morbillo e allo stesso tempo sta fornendo alle cliniche medicine che possano trattare i sintomi e migliorare le probabilità di sopravvivenza per tutti quelli già colpiti dalla malattia”.

Da gennaio sono 203.179 i nuovi casi di contrazione del virus in tutte le 26 province del paese, di cui 4.096 non ce l’hanno fatta. In queste settimane saranno distribuiti 1.111 kit medici alle strutture sanitarie: antibiotici, sali per reidratazione, Vitamina A, antidolorifici, antipiretici e altri per salvare la vita di 111 mila persone.

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati