24 settembre 2019

USA. Ex veterano ripara e dona sedie a rotelle a chi non può permettersele

La nostra missione è quella di cambiare vite, una sedia a rotelle alla volta”.

A dirlo è Philip Pavone, gestore di un banco dei pegni a Norwich (Connecticut, Stati Uniti), veterano del Vietnam e sopravvissuto al cancro, adesso ripara sedie a rotelle inutilizzate per donarle a chi non può permettersi di acquistarne una.

Tutto ha avuto inizio nel 2009, quando Philip aveva in stallo nel suo negozio alcune sedie a rotelle motorizzate ancora invendute e, per fare spazio a nuova merce, ha deciso di pubblicare un annuncio per donarle gratuitamente.

In due settimane a rispondere sono stati in più di 60 rivelando l’esistenza di un problema molto più profondo di quanto Philip potesse immaginare. Molti dei messaggi raccontavano le storie di vita di persone, spesso sole e anziane, che non uscivano più di casa da tempo, con una perdita di autonomia quasi totale poiché la loro assicurazione sanitaria non copriva il costo di una sedia a rotelle motorizzata (tra i 4.000 e i 40.000 dollari).

In quel momento mi sono reso conto di quante persone attorno a me stavano soffrendo. È stato incredibile” ‒ ha detto Pavone ‒. “Alcune delle persone che mi avevano scritto non uscivano di casa da mesi, in alcuni casi da anni. Molti erano anziani e non avevano nessuno che li aiutasse”.

Philip non si è perso d’animo e ha deciso che bisognava agire. Ha cominciato acquistando e regalando 4 sedie a rotelle usate per poi lanciare un appello a tutti i proprietari di carrozzine ormai inutilizzate chiedendo di donarle e lui stesso si sarebbe poi occupato di ripararle e consegnarle a chi ne aveva più bisogno.

Ci sono centinaia di persone che ne hanno un disperato bisogno, ma per qualche ragione non vengono ritenuta qualificate a riceverne una (per l’assicurazione sanitaria, ndr). L’ironia della situazione è che ci sono centinaia di queste sedie inutilizzate di cui le persone non sanno cosa farsene”.

È così che nasce il movimento AZ Pawn’s Gift of Mobility.

Io sono un sopravvissuto al cancro che sa, per esperienza personale, cosa significano queste sedie per le persone. Per chi è disabile sono molto più che semplici sedie… significano indipendenza e una possibilità per fare cose normali”.

Ogni anno Philip organizza un “giveaway” natalizio (che gli piace chiamare The Gift of Mobility Giveaway) in cui, insieme ai suoi volontari, si impegna a regalare 100 tra sedie a rotelle e scooter in un solo giorno.

Quando diamo le carrozzine alle persone e vediamo quanto sono grate, con lacrime e abbracci e baci, so che stiamo facendo la differenza”, dice Pavone. “Queste sedie offrono a queste persone la possibilità di vivere una vita indipendente”.

Dal 2009 ad oggi Philip ha donato libertà a più di 580 persone e dal 1°settembre ha dato il via alla nuova raccolta fondi per Natale 2019.

Trovate qui tutte le informazioni: azpawngiftofmobility.com
AZ Pawn Gift of Mobility Giveaway su Facebook

 

Fonte: Keblog

 

Condividi su:



Articoli Correlati