01 agosto 2019

Ebola in Congo, l'epidemia non si ferma. Il Ruanda chiude il confine

"Per decisione unilaterale delle autorità del Ruanda, i cittadini ruandesi non possono partire per Goma, mentre i congolesi possono lasciare la città ruandese di confine di Gisenyi ma è vietato entrarvi. Questa decisione pregiudica i congolesi ed espatriati che vivono a Gisenyi ma lavorano a Goma".

Lo dichiara il Governo del Congo commentando la decisione, da parte dello Stato del Ruanda, di chiudere i confini con il Congo a causa della grave epidemia di Ebola.

Il mese scorso, l'Oms aveva decretato lo stato di “Emergenza Internazionale di Salute Pubblica” a causa dell'enorme espansione delle aree colpite dal virus.

I più colpiti dall'Ebola risultano i bambini sotto i 5 anni (circa il 40% dei contagiati). Nello scorso focolaio sono morte 1.665 persone e i piccoli contagiati sono stati 750 secondo dati raccolti dall'Unicef.

Condividi su:



Articoli Correlati