29 luglio 2019

Torino: cuore nuovo per un piccolo paziente dopo 520 giorni di attesa

Un bambino di 3 anni, affetto da una forma grave di cardiomiopatia dilatativa, ha finalmente ricevuto un trapianto di cuore salvavita all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Il piccolo ha passato quasi tutta la sua breve vita tra le mura di una stanza d’ospedale, in attesa di un cuore nuovo che gli permettesse di condurre una vita normale: 520 giorni in attesa di una donazione, per la precisione, nei quali un Berlin Heart ‒ l’unico cuore artificiale che possa essere impiantato in un bambino così piccolo ‒ batteva per lui.

L’équipe della Cardiochirurgia pediatrica diretta dalla dottoressa Gabriella Agneletti, con tutto il personale infermieristico, ha seguito fin dal principio l’evolversi della situazione medica del bimbo cercando di farlo sentire a casa nel miglior modo possibile.

Poi, pochi giorni fa, è stato trasportato con l’elisoccorso del 118 un cuoricino nuovo da Bergamo all’ospedale di Torino. Nonostante le condizioni preoperatorie del piccolo paziente non fossero delle migliori, il trapianto è riuscito e il bambino si trova adesso ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva Cardiochirurgica diretta dal dottor Giorgio Ivani.

Dopo un periodo di degenza, il piccolo potrà finalmente tornare a casa.

Condividi su:



Articoli Correlati