04 ottobre 2018

Diabete: scoperto il ruolo del “colesterolo buono” nel controllo della glicemia.

Che il colesterolo si distinga in “buono” e “cattivo” era cosa nota, ma che quello buono tenesse sotto controllo i valori della glicemia con il suo ruolo di spazzino delle arterie è una recente scoperta tutta italiana.  Lo studio di giovani ricercatori dell'Università Magna Graecia di Catanzaro, presentato al congresso dell'Associazione per lo studio del diabete (Easd) in corso a Berlino apre nuove prospettive terapeutiche sia per il diabete di tipo 1 che di tipo 2.

Lo studio condotto su un campione di 130 soggetti non diabetici ha messo in correlazione i livelli circolanti nel sangue di colesterolo buono e il glucagone, che è l’ormone responsabile dei livelli di glicemia  ed è spesso troppo elevato nei soggetti con diabete e pre-diabete.

In alcuni test, i ricercatori hanno poi dimostrato che la somministrazione di Hdl e della sua principale componente proteica ApoA1 porta a una riduzione della risposta del glucagone allo stimolo ipoglicemico, suggerendo un effetto diretto sulla funzione della cellula alfa pancreatica.

“I risultati ottenuti dal nostro studio - spiega Gaia Mannino dell’Università di Catanzaro - evidenziano un nuovo ruolo esercitato dal colesterolo Hdl e dalla sua porzione proteica ApoA1 sulla funzione delle cellule alfa pancreatiche, suggerendo la possibilità che strategie terapeutiche in grado di aumentare i livelli circolanti di Hdl possano essere utili nel migliorare il controllo metabolico nei soggetti con diabete mellito”.

Via libera, dunque, al pomodoro, frutta secca, pesce grasso (sardine, salmone, sgombro, tonno aringhe) notoriamente ricchi di colesterolo buono, ottimo alleato per la nostra salute, ma è sempre bene tenere presente l’importanza di una dieta ricca ed equilibrata e sapere il valore ideale di colesterolo totale, quello che davvero può contribuire a mantenerci in buona salute, al di là della raccomandazione generale di non superare i 200 mg/dl.

Condividi su:



Articoli Correlati